I primi "Caffè delle Riparazioni"sono nati tre anni fa e si sono diffusi in diverse città europee. Ideato da Martine Postma, una giornalista olandese che non era più disposta a buttare le cose che potrebbero essere facilmente recuperate, il primo Caffé delle riparazioni ha debuttato tre anni fa ad Amsterdam. I Caffè delle riparazioni sono luoghi nei quali è possibile portare qualsiasi oggetto per farlo riparare, ma a differenza di negozi simili qui tutto è gratuito. La relazione con i riparatori è il cuore di un modo diverso di vivere la società e di imparare facendo. Cinque buoni consigli per mettere su un Caffè in uno spazio occupato, nella sede di un’associazione, in una scuola o in una fabbrica… - il primo passo, prima di iniziare, è leggere il pacchetto di notizie raccolte nel sito di repaircafe.org. - Trovare uno spazio. Se possedere o avete accesso a un posto con tonnellate di strumenti all’interno, buon per voi, siete pronti a partire. Nel caso lo spazio non è ancora esistente, potete iniziate con un piccolo evento di quartiere, magari in una strada privata o presso un garage di un amico, poi crescete poco a poco da lì. - Individuazione dei riparatori e delle attrezzature. Se riuscite a coinvolgere i riparatori nella vostra comunità, è probabile che avranno alcuni degli strumenti necessari e la giusta esperienza per cominciare. Invitare tutti a un primo incontro conoscitivo, costruisce lo spirito di condivisione che definisce i Caffé delle riparazioni. - Preparazione dell’evento. E' il momento di cominciare a pianificare il vostro evento, utilizzare i messaggi di posta elettronica (mailing list) per contattare le reti personali, i servizi della città, o anche il vostro giornale locale o l’emittente televisiva. - Il giorno dell'evento. Uno degli elementi essenziali di un Caffè delle riparazioni è che le persone non arrivano solo con oggetti rotti da riparare che saranno poi ritirati come in un negozio tradizionale di riparazioni, ma che ognuno è abbinato a una persona con la quale interagire per la riparazione, per imparare e per costruire un rapporto con i processi e i materiali che rendono le nostre giornate più confortevoli. Riparare, aggiustare, riusare: sono parole chiave in un'epoca in cui il consumismo manipola le nostre menti e ci porta a sprechi enormi con enormi impatti sull'ambiente. Ed ecco che si stanno diffondendo i Repair Cafè. Ora ne è nato uno anche a Roma. In zona Conca d'Oro, a Roma, si trova Aggiustatutto, il primo Repair Cafè in città. E' aperto tutti i pomeriggi dalle 17 alle 19,30 grazie a tre amici che, da qualche mese, hanno deciso di mettere insieme le loro competenze e passioni. L'obiettivo di questa vera e propria officina sociale non è soltanto la promozione ecologica e ambientale, attraverso il recupero e il riuso di beni di consumo, ma anche diventare un vero e proprio spazio di incontro, di mutuo aiuto tra i soci e di scambio culturale tra generazioni e culture. Nella prospettiva di un ritorno ad uno stile di vita compatibile con l'ambiente, il recupero e il riciclo diventano anche uno stimolo importante alla creatività e all'immaginazione per adulti e bambini che danno nuova vita a oggetti "da buttare" di ogni tipo. TreeLifeTribe (fonti: coscienze in rete, info-comune) Le informazioni riportate su www.treelifetribe.com, sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche; non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l'assunzione o la sospensione di un farmaco. Non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico di base né di uno specialista. L'utilizzo di tali informazioni è sotto la responsabilità dell'utente. Treelifetribe srls provvederà immediatamente a rimuovere e/o correggere ogni errore di e/o imprecisioni segnalate.