La salvia è una delle erbe aromatiche più popolari che si conoscano ed era già nota nei tempi antichi: veniva coltivata negli orti non solo per utilizzarla in cucina, ma anche perchè erano già note le sue molteplici e straordinarie virtù terapeutiche. I 16 UTILIZZI CONSIGLIATI ALITOSI - Foglie: per purificare l'alito è sufficiente tenere in bocca una foglia di salvia fresca e masticarla a lungo lentamente, inghiottendone le particelle con la saliva. ASMA - Fumo di salvia: polverizzare una manciata di foglie essiccate pestandole a lungo nel mortaio e confezionare delle sigarette da fumare ogni volta che si manifesta un attacco d'asma. BRONCHITE - Miele: pestare nel mortaio delle foglie essiccate e ridurle in polvere. Pestarne 80g. e mescolarvi 80g. di miele. Prenderne un cucchiaino il mattino e uno la sera prima di coricarsi. CALCOLI BILIARI, CALCOLI RENALI, INTOSSICAZIONE EPATICA - Infuso: far bollire un litro di acqua, buttarvi 20g. di salvia e filtrare il liquido dopo un quarto d'ora. Berlo a bicchierini durante la giornata e continuare la cura per almeno una settimana o 10 giorni. CARDIOPATIE - Decotto n.1: far bollire un cucchiaio di salvia in una tazza di acqua, filtrare subito il liquido, zuccherarlo a piacere e berlo. Decotto n.2: pesare 15g. di foglie di salvia fresca, schiacciarle un poco e buttarle in 200 ml di acqua in ebollizione. Dopo 3 minuti filtrare il liquido, addolcirlo, con zucchero o miele a piacere e berlo in due volte a distanza di un'ora. Foglie: il rimedio più semplice per tonificare il cuore, facilitare la digestione, distendere i nervi e purificare l'alito consiste nel masticare a lungo e lentamente una foglia di salvia fresca. Infuso: in un litro di acqua bollente versare 50g.di sommità fiorite. Dopo un quarto d'ora filtrare il liquido, addolcirlo con zucchero o miele e consumare quattro bicchierini al giorno. DIABETE - Tintura vinosa: questa preparazione è efficacissima per abbassare il tono zuccherino dei diabetici. Far bollire per 2 minuti un litro di vino bianco di ottima qualità con 100 g. di foglie. Filtrare il vino dopo mezz'ora e berne un cucchiaino al termine di ogni pasto. DIGESTIONE DIFFICILE - : Infuso: dopo i pasti bere una tazza di acqua calda in cui siano stati lasciati in infusione per pochi minuti un pizzico di fiori di camomilla, uno di foglie di menta e tre foglie di salvia fresca. Tintura vinosa: mettere a macerare per 10 giorni in un litro di marsala 80g. di foglie di salvia e 25 g. di radice di genziana. Filtrare con l'apposita carta e bere il vino al termine di ogni pasto nella dose di un bicchierino per volta. ESAURIMENTO NERVOSO - Infuso: prima di coricarsi, per assicurarsi un sonno tranquillo e riposante bere un infuso ottenuto mettendo in una tazza di acqua bollente un pizzico di fiori di camomilla e uno di foglie di salvia. Filtrare e addolcire con miele. Tintura vinosa: mettere a macerare per 8 giorni in un litro di buon marsala 100 g. di foglie. Filtrare il vino e conservarlo in una bottiglia che si possa tappare bene. La dose è di un bicchierino subito dopo i pasti. FERITE - Decotto: in un litro di ottimo vino bianco far bollire per un minuto 100 g. di foglie. Filtrare il decotto dopo mezz'ora e adoperarlo per lavare le ferite con un tamponcino di cotone idrofilo. Questo preparato, oltre ad essere disinfettante, favorisce e affretta il processo di cicatrizzazione. GENGIVITE - Decotto: per rinforzare le gengive deboli che sanguinano facilmente e per proteggere i denti dalle carie sciacquare la bocca tre volte al giorno con il seguente decotto. Far bollire per 2 minuti 300 ml di acqua con 20 g. di foglie essiccate di salvia. Si possono aggiungere al decotto, se si desidera, alcune gocce di aceto. INFIAMMAZIONI DELLA BOCCA - Decotto: far bollire in un litro di acqua 50g. di foglie. Filtrare il liquido dopo mezz'ora e berne quattro tazzine al giorno. In pari tempo fare con il decotto degli sciacqui alla bocca. INFIAMMAZIONI DELLA GOLA, TONSILLITE - Infuso: far bollire una tazza di acqua buttarvi tre foglie di salvia e filtrare il liquido dopo un quarto d'ora. Aggiungervi mezzo cucchiaino di aceto e mezzo di miele e adoperare il liquido per fare gargarismi. Questa preparazione può essere usata per sciacquare la bocca quando si è sostato accanto al letto di un malato. Tintura: in un litro di grappa finissima mettere in infusione per 10 giorni 25 g. di foglie. Filtrare la tintura con apposita carta e adoperarla per fare gargarismi versandone un cucchiaino in mezzo bicchiere di acqua tiepida. La tintura è uno specifico efficace quale disinfettante e preventivo in caso di epidemie e malattie infettive. PERTOSSE - Decotto: prendere ogni 3 ore una tazzina di decotto preparato facendo bollire per un minuto un litro di acqua con 40 g. di foglie fresche di salvia e 20 g. di foglie di patata, aggiungendo da ultimo 100 g. di miele. STANCHEZZA - Decotto: quando l'organismo è stanco per eccessivi strapazzi fisici e intellettuali, quando i nervi sono tesi per le preoccupazioni e l'insonnia non concede riposo, questo bagno darà rinnovato vigore. Far bollire 5 litri di acqua e versarvi 30g. di foglie di salvia, 25 g. di foglie di rosmarino, 25g. di fiori di lavanda, 20 g. di foglie di menta e 50 g. di timo facendoli cuocere per qualche minuto. Versare il liquido nella vasca da bagno dopo averlo filtrato e aggiungere altra acqua calda fino al livello desiderato. SUDORI FREDDI - Decotto: chi soffre di questo disturbo beva la sera prima di coricarsi una tazza di decotto ottenuto facendo bollire per 2 minuti in un litro di acqua 40 g. di foglie di salvia. TOSSE - Decotto: bere tre tazzine al giorno di un decotto preparato facendo bollire 40g. di foglie di salvia fresca, 20 g. di fiori di camomilla e 100g. di miele per circa un quarto d'ora a fuoco moderato in un litro di acqua. TreeLifeTribe Le informazioni riportate su www.treelifetribe.com, sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche; non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l'assunzione o la sospensione di un farmaco. Non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico di base né di uno specialista. L'utilizzo di tali informazioni è sotto la responsabilità dell'utente. Treelifetribe srls provvederà immediatamente a rimuovere e/o correggere ogni errore di e/o imprecisioni segnalate.